Forfettari. 5 risposte utili per passare alla fatturazione elettronica senza stress

Dal primo luglio altri 2 milioni di partite iva dovranno adeguarsi alla fatturazione elettronica. I dubbi sono molti ma in realtà con le giuste informazioni questo passaggio risulta più...

Dal primo luglio altri 2 milioni di partite iva dovranno adeguarsi alla fatturazione elettronica. I dubbi sono molti ma in realtà con le giuste informazioni questo passaggio risulta più semplice del previsto. 

Yuxme Forfettario Facile Light è un software totalmente gratuito per la fatturazione elettronica messo a disposizione da Allcore Spa (ex Soluzione Tasse), società specializzata nella contabilità aziendale, con l’obiettivo di aiutare anche i meno esperti ad adeguarsi al digitale senza il rischio di incorrere in sanzioni.  Ecco di seguito le risposte di Gianluca Massini Rosati, presidente e ad del Gruppo Allcore, ai principali dubbi di questo passaggio:

Rientro nella categoria dei forfettari?

Se hai una partita iva e hai optato per il regime fiscale previsto dalla cosiddetta flat tax (tassa piatta) al 15%, 5% nei primi 5 anni, e dichiari redditi fino a 65mila euro, rientri nel regime forfettario.

Devo adeguarmi alla fatturazione elettronica?

Dal 1 luglio anche le partite iva in regime forfettario dovranno adeguarsi alla fatturazione elettronica. Non tutte, ma solo quelle che nel 2021 hanno incassato più di 25.000 euro (rapportati su base annuale qualora avessero aperto la p.iva in corso d’anno), per gli altri l’obbligo scatterà dal 1° gennaio 2024. Se sei un operatore sanitario, resti escluso dall’obbligo di fatturazione elettronica per questioni di privacy. 

E se non lo faccio cosa rischio?

La normativa concede tre mesi di tempo per adeguarti. Da luglio a settembre 2022 le fatture potranno essere emesse entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione. Se ti adegui entro settembre 2022 rischi solo una sanzione amministrativa compresa tra il 5% ed il 10% di quanto non documentato con un minimo di 500 euro. Quando la violazione non rileva ai fini della determinazione del reddito, si applica la sanzione amministrativa da euro 250 a euro 2.000.

Cosa cambia con la fatturazione elettronica?

Di fatto non cambia quasi nulla, devi solo dotarti di un software per la fatturazione elettronica, che una volta emessa la fattura la possa inviare al Sistema d’interscambio dell’Agenzia delle Entrate. E’ importante ricordare che le fatture devono essere numerate in modo progressivo ed archiviate in conservazione sostitutiva, ma tutto questo si risolve facilmente proprio grazie ad un software gratuito per la fatturazione elettronica come Yuxme.

Come faccio a emettere una fattura elettronica?

Puoi affidarti al commercialista, oppure imparare a usare il software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. In alternativa puoi dotarti di uno dei tanti software a pagamento presenti sul mercato, oppure di Yuxme che è totalmente gratuito e molto semplice da utilizzare. Qualunque strumento tu scelga, l’importante è che ti consenta di rispettare tutti gli adempimenti fiscali obbligatori. 

Categories
evidenzalifestyle

RELATED BY

  • Campagna YNOT AI 22/23

    l colore, il movimento, la femminilità libera sono gli ingredienti della nuova campagna pubblicitaria di YNot? per l’Autunno/Inverno 2022-23. La donna e la sua voglia di libertà continuano ad essere il...
  • Il cervello non va in vacanza

    Il cervello non va in vacanza: sport, viaggi e giochi enigmistici sono i migliori alleati per una mente attiva, ma attenzione all’alcol e ai cibi ipercalorici Le vacanze estive...
  • EATÉ ENTRA NELLA GUIDA MICHELIN

    Il Ristorante Eaté direttamente sulla spiaggia, a pochi metri dall’acqua e circondato dal parco secolare del resort, è ufficialmente parte della storica e prestigiosa Guida Michelin. In una location unica, in...
  • I consigli per proteggere lo smartphone durante l’estate

    Proteggere lo smartphone durante l’estate: i consigli  Le temperature, l’umidità, la sabbia e la crema solare rappresentano alcuni dei principali nemici per il proprio telefono Secondo un’indagine di CertiDeal, sito...