“Il Circo delle storie” un iBook per ABIO: Miti, innovazione, solidarietà.

"La scuola ha il compito di scoprire i talenti e valorizzare le passioni degli studenti." Adriana Sorbellini
IBOOK_MILESCHOOL_APPLE_2

“Il circo delle storie” è una raccolta di miti, fiabe e favole create e scritte dalla classe Grade 6 (prima media) della MILE Bilingual School di Milano all’interno del progetto di scrittura creativa attivato e sviluppato dalla Prof.ssa Elena Radaelli, docente di lingua italiana della classe.

Il libro ha visto un’iniziale fase di studio approfondito da parte dei giovani studenti delle tecniche di scrittura dei tre diversi generi letterari attraverso una meticolosa e appassionata lettura di brani scelti dall’Iliade, Odissea, Eneide, dei miti di vari continenti e dei miti classici, delle favole di Esopo sino ad arrivare ai Fratelli Grimm.

Questo libro è stato pensato per giovani lettori e specialmente per quei giovani studenti che si trovano per un lungo periodo in ospedale a causa di complesse patologie. Grazie ad ABIO tale produzione sarà conosciuta dai pazienti pediatrici dislocati in tutta Italia.

Durante le ore di italiano gli studenti di classe VI hanno dato forma ad un progetto innovativo, ricco di valore sia sul piano dell’apprendimento sia su quello sociale.

Gli studenti sono stati prima protagonisti di un lavoro di scrittura di testi mitologici, trascritti su Pages e illustrati con i loro iPad. Poi, grazie al supporto dei creativi Apple, hanno imparato ad utilizzare iBook Author per realizzare un iBook multimediale.

Durante la fase finale del presente progetto, è stato realizzato un incontro coi volontari di ABIO, Associazione Bambini Italiani Ospedalizzati che ha dato modo agli studenti di incontrare una realtà ospedaliera alla quale è stata donata sia una versione cartacea che una online del testo così da renderlo usufruibile da tutti i bambini in tutti gli ospedali italiani.

L’obiettivo è stato quello di avvicinare i nostri studenti al mondo dei lettori speciali al quale hanno dedicato così tanto tempo e passione quest’anno mentre imparavano le tecniche di scrittura

Una bella conferma di come le tecnologie possono supportare le discipline tradizionali e facilitare l’interiorizzazione dell’apprendimento. Senza dimenticare il significato del dono e della solidarietà, valori fondamentali durante gli anni della scuola secondaria di primo grado.

“MILE School si propone di sviluppare una didattica digitale integrata e complementare al percorso didattico. In MILE School la tecnologia viene proposta come strumento di apprendimento sin dai primi anni di scolarizzazione, come supporto per lo sviluppo di un atteggiamento critico negli studenti. Tra gli obiettivi della didattica digitale c’è infatti quello di trasferire gli strumenti per un utilizzo consapevole e costruttivo della tecnologia. Gli studenti imparano ad ideare e creare prodotti digitali e multimediali, acquisendo metodologie di ricerca on line che li porteranno a discernere i contenuti in modo critico.

Grazie ad uno staff altamente preparato, e alla capacità della professoressa Elena Radaelli, che gestisce e coordina il tutto, i ragazzi della Mile, stanno realmente acquisendo un know how importante.”

http://www.mileschool.it/

Di Isabella Colombo

18/05/2016

Categories
CulturaIstruzioneSenza categoria
No Comment

Leave a Reply

RELATED BY